Cistite idiopatica felina
0

Cistite Idiopatica Felina

Cos’è la cistite idiopatica Felina?

La cistite Idiopatica felina è una sindrome infiammatoria che colpisce le basse vie urinarie del gatto. Le cause non sono del tutto chiare e per questo è definita idiopatica. La cistite idiopatica rappresenta la prima causa di cistite del gatto e quindi va sempre presa in considerazione quando compaiono sintomi riferibili a cistite.

Quali sono i sintomi?

I sintomi sono riferibili a infiammazione delle basse vie urinarie, vescica e uretra.

  • Dolore durante l’urinazione
  • Difficoltà a urinare
  • Presenza di sangue nell’urina
  • Urinazione in luoghi inappropriati
  • Leccamento eccessivo dei genitali
  • In caso di aggravamento insorgono febbre, vocalizzazioni di lamento, inappetenza e vomito.
  • Ostruzione uretrale

Da cosa è causata?

L’esatta eziologia della cistite idiopatica felina non è chiara, ma sembra che certi fattori rendano particolarmente predisposti alcuni gatti.

  • Genetica
  • Stress ambientale, soprattutto in gatti che vivono in casa. Lo stress può essere provocato dalla presenza di altri gatti in spazi ridotti o aggressioni. Anche il cambiamento di abitudini all’interno della casa possono provocare stress al gatto (Cambio del mobilio, maggiore presenza di persone rispetto al solito, cambio della qualità della lettiera)
  • Alterazione della composizione cellulare della parete vescicale: i glicosamminoglicani sono sostanze che proteggono l’epitelio vescicale e alcuni gatti predisposti alla cistite ne sono privi.
  • Infiammazione di origine neurogena: alcune terminazioni nervose presenti nella vescica del gatto possono essere stimolate da vari fattori stressanti e rilasciare sostanze che favoriscono l’infiammazione.
  • L’obesità è un fattore predisponente.

Nei gatti maschi la cistite può esitare in ostruzione del tratto uretrale e impedire al gatto di urinare. Questa complicazione è molto pericolosa e rappresenta un’emergenza.

Come prevenire?

Per prevenire la cistite idiopatica felina è possibile seguire questi consigli:

  • Eseguire degli esami delle urine di controllo e valutare l’eventuale presenza di alterazioni del sedimento urinario.
  • Limitare lo stress ambientale evitando di cambiare le abitudini del gatto.
  • Ridurre il conflitto tra gatti conviventi, lasciando più lettiere e ciotole a disposizione (ogni gatto dovrebbe avere la sua lettiera, la sua ciotola e un posto sicuro dove nascondersi). È utile utilizzare feromoni felini per abbassare il livello di stress dei gatti.
  • Utilizzare una dieta dedicata sotto consiglio del medico veterinario.

Articoli Correlati