Progetto senza titolo
0

PERCHÉ IL MIO GATTO DEVE ESSERE VACCINATO?

I vaccini aiutano a proteggere da specifiche malattie infettive
causate da virus e batteri. Stimolano il sistema immunitario del
corpo a rilevare le infezioni e lo aiutano a combatterle in caso di
necessità. Senza la vaccinazione, molti gatti potrebbero
ammalarsi gravemente o potrebbero persino morire per malattie
che il loro sistema immunitario non è in grado di combattere.
L’uso di vaccini ha prevenuto la morte e le malattie in milioni di
gatti ed è importante continuare questa pratica per garantire
loro protezione per tutta la vita. Inoltre, i vaccini proteggono le
persone dalle malattie, come la rabbia, che possono essere
trasmesse dai gatti.
Durante il consueto controllo dal veterinario è importante
discutere delle esigenze vaccinali specifiche del tuo gatto.

PERCHÉ IL MIO GATTINO HA BISOGNO DI UNA SERIE DI
PIÙ VACCINI?

I gattini appena nati dipendono dalla mamma per il cibo e il
calore, ma anche per la protezione dalle malattie infettive.
Durante l’allattamento, i gattini ricevono anticorpi dal latte
materno che li aiutano a tenerli al sicuro per alcune settimane.
Questa immunità fornisce protezione con “anticorpi di
derivazione materna” mentre il sistema immunitario del gattino
è ancora in via di sviluppo. Tuttavia, se i livelli di anticorpi
diminuiscono prima che il gattino abbia sviluppato la propria
immunità, potrebbe non essere protetto, e quindi suscettibile alle
malattie. Gli alti livelli di anticorpi di origine materna possono
interferire con la capacità del suo sistema immunitario di
rispondere completamente alla vaccinazione.


La velocità con cui gli anticorpi di origine materna diminuiscono
è diversa per ogni gattino. Poiché non possiamo prevedere per
ogni gattino quando questi sono diventati abbastanza bassi da
consentire una risposta efficace alla vaccinazione, sono state
sviluppate linee guida per proteggere il maggior numero
possibile di gattini dalle malattie somministrando una serie di vaccinazioni a partire dalle 4 settimane di età.

Una serie incompleta di vaccinazioni può lasciare il gattino vulnerabile alle
infezioni, quindi è importante seguire le raccomandazioni del
veterinario e vaccinare fino ad almeno 16-18 settimane di età
con richiami a 6 mesi e 12 mesi di età, a seconda del vaccino .

QUANTO SPESSO DEVE ESSERE VACCINATO IL MIO
GATTO?

Quando si decide con quale frequenza il gatto debba essere
vaccinato, vanno fatte alcune considerazioni.

Queste includono:


• Stato di salute
• Età e stile di vita del tuo gatto
• Quanto dura la protezione del vaccino
(“Durata dell’immunità”)
• Quanto è probabile che il gatto sia esposto a una
specifica patologia
• Quanto è pericolosa una malattia
• Normative dell’area in cui si vive o si viaggia
Questo è il motivo per cui gli intervalli di ri-vaccinazione
possono variare da gatto a gatto, da casa a casa e tra le
diverse malattie. Il veterinario
personalizzerà il programma di vaccinazione per le singole esigenze di ogni gatto.

QUALI SONO I RISCHI DELLE VACCINAZIONI?

I benefici della vaccinazione superano di gran lunga
possibili rischi. Proprio come nei bambini, le reazioni dopo
la vaccinazione del gatto potrebbero essere lievi
e di breve durata (malessere), come
scarso appetito, letargia e febbre che
si risolvono senza trattamento. Eventuali sintomi
che persistano per più di un giorno o due
dovrebbero essere discussi con il veterinario.
Raramente si verificano reazioni allergiche più gravi
che includono vomito, diarrea, gonfiore del viso o difficoltà
respiratorie. Queste reazioni gravi compaiono entro pochi
minuti o ore dalla vaccinazione e richiedono cure veterinarie
immediate. Un’altra reazione non comune è il tumore nel sito di iniezione (Tumore iniezione indotto) che si può sviluppare mesi o anni dopo la vaccinazione. Parla con il tuo veterinario di eventuali grumi o gonfiori
persistenti nei siti di iniezione.

QUALI VACCINAZIONI RICHIEDE IL MIO GATTO?

I vaccini di cui il gatto ha bisogno dipendono dal suo
stato di salute, età, stile di vita e dalle malattie comuni nella
zona in cui vive. In alcune zone, la vaccinazione antirabbica è richiesta
per legge per proteggere sia gli animali che le persone. È
importante ricordare che anche i gatti che vivono totalmente in
casa richiedono regolari vaccinazioni in quanto possono essere esposti a malattie in molte circostanze (come viaggi, interazione con altri gatti,
aggiunta di un nuovo gatto in casa e persino virus trasportati sui
vestiti).

Alcune vaccinazioni sono più efficaci rispetto ad altre.
Ad esempio, la vaccinazione è molto efficace contro l’infezione
da parvovirus felino (panleucopenia) ma non protegge
completamente dalle infezioni da virus respiratorio. Tuttavia, i
gatti vaccinati contro le infezioni delle vie respiratorie
generalmente hanno una malattia più lieve con molte meno
probabilità di morire a causa della malattia. Il tuo veterinario è la
persona migliore per valutare le esigenze individuali del tuo
gatto al fine di discutere quali vaccini siano necessari e con
quale frequenza debbano essere somministrati per fornire la
migliore protezione.

Articoli Correlati