Che vaccini devo fare al gatto
0

I VACCINI

Uno dei modi migliori per mantenere in salute il tuo gatto è assicurarti che riceva tutte le vaccinazioni consigliate. Parla con il tuo veterinario per conoscere il protocollo vaccinale ideale in base al suo stile di vita.

Perché il mio gatto dovrebbe essere vaccinato?

I vaccini aiutano a proteggere da specifiche malattie infettive causate da alcuni virus.
L’uso di vaccini ha permesso di prevenire la morte e le malattie di milioni di gatti ed è importante continuare questa pratica per garantire loro protezione per tutta la vita.

Anche i gatti che vivono solamente in casa necessitano vaccinazioni regolari in quanto possono essere esposti a malattie in molte circostanze (come viaggi, interazione con altri gatti, l’aggiunta di un nuovo gatto in casa e persino virus trasportati sui vestiti).

Perché il mio gattino ha bisogno di un protocollo che include più di un vaccino?

Durante l’allattamento iniziale i gattini  ricevono anticorpi dal latte materno utili a proteggerli  dalle malattie infettive.
Tuttavia i livelli di anticorpi diminuiscono prima che il gattino abbia sviluppato la propria immunità e questo potrebbe renderlo suscettibile alle malattie.
Il tasso di declino è diverso per ogni gattino, quindi viene somministrata una serie di vaccinazioni per stimolare il sistema immunitario del gattino e proteggerlo il più possibile  durante questo periodo di vulnerabilità.

Il tuo veterinario sarà in grado di personalizzare un programma di vaccinazione tenendo conto di alcuni fattori come:

  • Stato di salute
  • L’età e lo stile di vita del tuo gatto
  • Le probabilità che il tuo gatto possa essere esposto a una malattia specifica

Quali vaccini devo fare al gatto? 

I gatti che vivono esclusivamente in casa possono essere vaccinati per la Rinotracheite virale, la Calicivirosi e la Panleucopenia felina (RCP). Sono necessari almeno due richiami a distanza di 1 mese dal precedente vaccino. 

Queste malattie sono pericolose, specialmente la Panleucopenia e in molti casi possono provocare la morte del gatto. Anche se il gatto non esce mai di casa è bene che venga vaccinato nei primi anni di vita.  

I gatti che hanno accesso all’esterno andrebbero sempre testati per la Leucemia Felina e l’HIV felino. In caso di negatività al test è consigliabile vaccinare per la Leucemia Felina (FeLV). Anche questo vaccino richiede il richiamo al mese successivo. 

Per saperne di più su HIV e Leucemia Felina leggi l’articolo “AIDS felino e Leucemia felina cosa devi sapere”.

Quali sono i rischi della vaccinazione nel gatto?

Dopo la vaccinazione il tuo gatto potrebbe manifestare reazioni lievi e di breve durata (malessere), come inappetenza, letargia e febbre che si risolvono senza trattamento.
Raramente si verificano reazioni allergiche più gravi che possono includere vomito, diarrea, gonfiore del viso o difficoltà respiratorie.
Parla con il tuo veterinario dei potenziali rischi e di eventuali sintomi che persistono per più di un giorno o due.

Articoli Correlati